OLIO & OLIVE
Mostra 1 a 12 di 18 totali
Imposta ordine ascendente
  1. 1
  2. 2
Mostra 1 a 12 di 18 totali
Imposta ordine ascendente
  1. 1
  2. 2
 

OLIO & OLIVE

PRODOTTI TIPICI GRECI, OLIO & OLIVE

La Grecia è il maggior produttore di olio extravergine di oliva al mondo, la sua qualità è generalmente molto elevata e tutto questo grazie alla biodiversità della terra greca!

In Grecia si contano oggi diverse varietà di olive, secondo gli esperti sono sei quelle che rappresentano varietà pure: Kalamon, Chalkidiki, Konservolia, Koroneiki, Ladolia, Thasitiki. Ogni area geografica che ha una condizione climatica differente può contare sulla propria varietà autoctona.

Così ad esempio, la qualità Chalkidiki (anche conosciuta con il nome di Halkidiki) proviene dalla penisola Calcidica nella Macedonia Centrale. Mentre la varietà di olive Kalamon (detta anche Kalamata), ritenuta la migliore per un consumo da pasto, proviene dall’omonima area di Kalamata in Peloponneso.

Se si parla di olio extravergine di oliva, tuttavia, la regina indiscussa è la varietà Koroneiki proveniente dalla regione di Messinia nel Peloponneso occidentale, che può vantare una produzione superiore al 60% di tutto l’olio extravergine in Grecia. Presente in Grecia da oltre 3.000 anni, regala un frutto piuttosto piccolo ma particolarmente produttivo. Studi recenti hanno dimostrato come la qualità Koroneiki abbia una maggiore concentrazione di polifenoli, antiossidanti naturali che aiutano a prevenire gli attacchi di cuore.

L’olio di oliva premium, comunque, si può riconoscere grazie al suo aroma e gusto. Basta infatti versare un po’ di olio in un bicchiere di vetro e poi coprirlo. Far girare l’olio affinché si sprigioni l’aroma, chiudere gli occhi ed inspirare il profumo intenso. Gli aromi che indicano un olio veramente buono possono avere diverse inflessioni: erba, mandorle, limone, arancio, oppure anche erbe aromatiche come camomilla e basilico. Sorseggiare un po’ di olio e rigirarlo all’interno della bocca permette di riconoscerne ogni inflessione nel gusto. È possibile incontrare elementi fruttati, amari e/o pungenti.

Lasciati coccolare da questo prodotto semplice ma con una storia millenaria!

LA STORIA DELLA PRODUZIONE DI OLIO D’OLIVA IN GRECIA

L'olivo ha fatto per la prima volta la sua comparsa nell'antica Grecia durante l'età del bronzo, mettendo fin da subito le proprie radici in un ambiente ideale, secco in estate e temperato in inverno.

Gli antichi Greci fin da subito si rivolsero alle olive come principale fonte di grassi, sostituendo nella loro dieta quotidiana i grassi animali in gran parte utilizzati dai barbari e per questo creduti dannosi ed immorali.

Per la produzione di olio d'oliva, si usavano enormi macine in pietra e vasche d'argilla che davano come risultato una produzione di qualità eccellente, non troppo lontana dall’olio extravergine di oliva prodotto oggi.

Le olive appena raccolte dai rami degli ulivi venivano immerse in acqua calda e poi pressate. La miscela risultante di acqua e olio veniva quindi versata nella vasca di argilla e lasciata riposare fino a che l'olio veniva gradualmente in superficie. L'acqua in eccesso era poi scaricata attraverso un beccuccio di scolo e l’olio extravergine veniva raccolto in un pithos, ovvero un grande vaso di stoccaggio.


LA PIANTA DI ULIVO E LA MITOLOGIA

Ovviamente, anche nella mitologia greca si trovano connessioni con la pianta di ulivo, rendendone quindi indissolubile il legame con la storia della terra. L’olio e le olive si scorgono ancora oggi in molti aspetti della vita di tutti i giorni, dal cibo alla cucina fino alla preghiera.

Il primo albero di ulivo selvatico, si dice venne piantato nell’antica Olimpia da parte di Ercole una volta compiute le sue famose 12 fatiche. Si trattava infatti di un germoglio proveniente dallo stesso olivo che utilizzò come simbolo di vittoria ed onore per incoronare il fratello vincitore in una competizione. Da allora in poi, i vincitori dei Giochi Olimpici Antichi vennero sempre incoronati con foglie e germogli di olivo.

L'olivo è anche simbolo di pace e saggezza, nonché albero sacro per la città antica di Atene. Secondo la mitologia greca, Zeus decretò che la città sarebbe dovuta appartenere ad uno tra Poseidone ed Atena, scelto in base a chi avrebbe offerto il dono più utile alla comunità. Quando Poseidone colpì la terra con il suo tridente scaturì una sorgente di acqua salata, mentre quando fu il turno di Atena colpire il terreno nudo con la propria lancia, venne fuori un germoglio di albero di ulivo. La gente scelse il dono di Atena e la città prese il suo nome.

Entra e scopri la superba gamma di prodotti a base di olio extravergine ed olive…al 100% dalla terra greca!