Servizio clienti +30 210 6614764 | Spedizione in ITALIA 9.90€ | GRATIS sopra i € 99 | Confezione speciale per gli alimenti

Il valore senza tempo dei vini greci

  • Le origini della vinificazione in Grecia risalgono a 6.500 anni fa e esistono prove datate che suggeriscono come la vinificazione in Grecia ospitasse addirittura il secondo vino più antico conosciuto al mondo e la prima prova di uva pigiata nel mondo.

    Il più antico torchio mai trovato è stato scoperto nelle rovine di Vathypetro, un villaggio vicino a Heraklion a Creta. Gli storici stimano che questo torchio risalga al 2500 aC. durante la civiltà minoica, rappresentando quindi il torchio più antico del mondo per la produzione del vino.

    La storia del vino greco è indissolubilmente legata alla cultura, all'economia, alla religione, alla società e alla vita quotidiana, ma anche ai luoghi in cui si sono sviluppate la viticoltura, la produzione e il consumo di vino.

    Il record della storia del vino e della viticoltura greca è probabilmente la storia più lunga del mondo. La Grecia è una delle regioni vinicole più antiche del mondo e una delle prime regioni vinicole d'Europa.

    Nell'antichità, il vino greco era particolarmente popolare in Italia durante l'Impero Romano. Nel Medioevo, i vini esportati da Creta, Monemvasia e altri porti greci raggiungevano prezzi elevati nel Nord Europa.

    Interessante è anche il fatto che gli antichi greci bevevano sempre il loro vino diluito con acqua, cosa che li distingue dai cosiddetti “barbari” che bevevano direttamente il loro vino. Il motivo per cui gli antichi greci diluivano il loro vino era perché volevano bere tutta la notte durante i loro simposi, ma non per ubriacarsi.

    Inoltre, furono ritrovate antiche ricette del padre della medicina, Ippocrate, che dimostravano quanto fosse importante e sacro il vino per i greci. In queste ricette, Ippocrate consigliava ai suoi pazienti di consumare un cucchiaio di vino al giorno come rimedio.

  • I vini greci nei secoli

    I vini greci nei secoli

    I vini greci sono quindi presenti fin dall'antichità e per questo possono essere ritenuti parte integrante della cultura ellenica. Durante il periodo arcaico (VII secolo aC) la viticoltura si diffuse in tutta la Grecia con lo sviluppo delle tecniche di vinificazione.

    Nel periodo classico (480-323 aC) i famosi vini greci dell'antichità incontrano l'allora fiorente commercio del vino. Negli anni successivi fino al 146 a.C, le isole dell Egeo divennero importanti centri vinicoli e commerciali nel Mediterraneo per l'intero impero di Alessandro Magno.

  • Vini greci in tempi moderni

    Vini greci in tempi moderni

    Dopo il 1850 furono fondate le prime grandi cantine e apparvero i primi enologi greci producendo vini con titoli riconosciuti a livello europeo. In questo periodo, i viticoltori greci iniziarono a mandare i loro figli in alcune delle università più famose del mondo per studiare enologia. Verso la fine dello stesso secolo, quando la vigna francese fu quasi distrutta dalla fillossera, il vino greco è principalmente diretto in Francia e, a causa della domanda, si produce principalmente vino di ribes (vino ottenuto da ribes).

    Nascono inoltre alcune tipologie di vino tipiche della tradizione greca quali la retsina, che si produce utilizzando resine di pino dal forte potere aromatico.

    L'età moderna del vino greco inizia nel terzo quarto del XX secolo. Nel 1971, i vini greci sono stati classificati per la prima volta in base alla loro Denominazione di Origine, un processo ancora in fase di aggiornamento. Negli ultimi decenni ha avuto luogo la moderna rinascita del vino greco e l'enoturismo greco ha iniziato a svilupparsi.

    Oggi sono 33 i vini greci riconosciuti come DOP che vengono prodotti in determinate zone e con determinate specifiche. Ad esempio, nel nord della Grecia ci sono le seguenti sei aree DOP: Amyntaion, Goumenissa, Zitsa, Naoussa, Plagies Melitona e Rapsani. Oppure, per i vini bianchi, una delle più rinomate è l isola di Santorini grazie ai sui terreni vulcanici.

    Piccole cantine che in seguito sono cresciute fortemente hanno preso il comando, e la Grecia oggi ha una tecnologia all'avanguardia e molti enologi, enologi e produttori di vino di talento ed entusiasti.

    In questa nuova era del vino greco, i viticoltori greci si stanno dedicando a vitigni autoctoni come lo Xinomavro e l'Assystiko.

    I risultati sono evidenti in quanto, per la sua diversità e unicità, il vino greco è ormai una "tendenza" nei principali centri del mondo, mentre l'enoturismo greco è in costante crescita.

    Alcuni dei vini greci più gustosi e famosi sono: Assyrtiko, Moschofilero, Retsina, Agiorgitiko, Xinomavro, Vinsado e Mavrodafni.

    Allo stesso tempo, parecchi vitigni internazionali sono entrate di diritto nel mercato interno della produzione di vino: moscato bianco, pinot grigio, grenache e molti altri vini rossi e vini dolci.

    Su Greek Flavours troverai una vasta gamma di vino greco e di vini di Santorini, scegli il tuo preferito.

Iscrivendoti GRATUITAMENTE alla newsletter
Inviato con successo
Seguici!
Supporto & Contatti
Informazioni su Greek Flavours